PSX_20180915_030658.jpg

I p o t e s i  è elogio delle differenze, trascurate, perse, misconosciute, nella ripetitività dei gesti usuali.

Serie di tazze modellate a mano, definite dalla loro linea plastica e distinte dal colore, assunto quale discrimine per la scelta del materiale. Nero, tradotto in grés smaltato, e Bianco, declinato in porcellana. Le tazze fermano il flusso dei pensieri, pensieri distratti, concatenati fra loro o slegati e indipendenti; sono ” ipotesi di idee”, trascrizione materica in forma di ciò che una forma non ha.

I p o t e s i is the praise of differences, exactly what we neglect, forget, underestimate in the sameness of everyday life.

Set of hand modeled cups. They are defined by their shape and distinct by color, adopted as rule for the choice of material: black for the glazed stoneware and white for porcelain. The cups stop the flow of thoughts, be they distracted, linked one to the other or untied and independent. They are “hypothesis of ideas”, materic transcript of something without a proper form.

PSX_20161205_021302
PSX_20161202_204014
pag1
PSX_20180917_100857
pag1.o